News di ReteScuole Crema, le ultime del 2012

le news di ReteScuole Crema

Il concorsoneCome è noto la nostra associazione in questo periodo è stata penalizzata dall’assenza dei numerosi precari impegnati nel concorso truffa. Con soddisfazione abbiamo appreso che la stragrande maggioranza di loro ha superato la prova d’ammissione, ma anche nell’ultima riunione abbiamo manifestato la nostra criticità nei confronti del concorso con cui la nostra amministrazione si è voluta divertire ad umiliare e offendere circa trecentomila insegnanti che, invece, avrebbe dovuto in qualche modo incoraggiare e premiare per i sacrifici che da anni sono costretti ad affrontare e sopportare! Sarebbe stato meglio spendere soldi per cominciare ad assumere per via breve e straordinaria, anche cadenzata nel tempo, quei docenti che da tempo accumulano punteggi. Per anni l’amministrazione li ha costretti ad accedere a graduatorie che di volta in volta si sono venute sempre più impinguando fino ad allargare a dismisura la platea della precarietà. Per anni li ha illusi che “andavano bene” per coprire cattedre a tempo! E a un certo momento ha detto no! Invece si è preferito organizzare un quizzone, e a giudicare dall’esito dei risultati due partecipanti su tre che aspiravano a fare l’insegnante non sembra ne siano all’altezza. Purtroppo c’è una mania ormai dilagante per questi quiz preselettivi che, si dice, dovrebbero mostrare le capacità logiche dei candidati. Così, concorsi per le Soprintendenze sono introdotti da test sui lenti percorsi dei bradipi, iscrizioni alla facoltà di medicina sono aperte solo a chi sa come finì la guerra del Vietnam, posti di lavoro nella scuola sono riservati a chi ha risposto a domande sull’home banking. Invece di premiare chi investe su se stesso e si allena al pensiero critico i due Ministeri preposti alla Cultura in Italia – Miur e MiBac – valorizzano i bravi enigmisti. Per questo, alla ripresa delle lezioni, abbiamo deciso di uscire, con un volantone su questo tema. Nel frattempo alleghiamo, come contributo al dibattito, due interventi:· “Il quizzone” scritto dall’insegnante e giornalista dell’unità Mila Spicola· L’ormai famosissima “lettera ai miei allievi” . Un appassionato documento scritto dal blogger del Fatto Quotidiano Alex Corlazzoli. Il docente cremasco, con cui abbiamo più volte collaborato, ha dato voce alle migliaia di precari. Il suo intervento ha registrato 95.000 contatti ed impazza da giorni su facebook. Secondo punto all’ordine del giorno è stato il resoconto del seminario organizzato a Roma dal Coordinamento Nazionale per la Scuola della Repubblica Organizzazione (vedi allegato)Si è passati poi a fare il punto della situazione in merito alla Scuola di Comunione e Liberazione.

Abbiamo deciso di riconvocare il gruppo di lavoro che ha iniziato a lavorare su questa tematica, per la prima riunione convocata dopo le vacanze natalizie Mercoledì 9 gennaio ore 17,00 Scuola media Galmozzi Riunione ReteScuole Crema con il gruppo di lavoro sulla scuola di Comunione e Liberazione
 ReteScuole Crema

Data ultima modifica: 21 dicembre 2012