LIBRI A SCUOLA che danno per scontato il risultato referendario

Mentre gran parte del mondo della #Scuola invita tutti a votare NO al #referendum Costituzionale del 4 dicembre, c’è chi ha già anticipato che il risultato finale alle urne darà la vittoria al Sì.

È la denuncia presentata da Il Fatto Quotidiano, che informa come un sussidiario di scuola elementare della casa editrice Cetem (titolo “Imparo facile”) spiega agli studenti una storia diversa da quella attuale, una storia prevista dal risultato positivo del Referendum. Inutile dire come la situazione abbia già creato diverse polemiche.

Il Senato secondo il Referendum: vittoria del sì data per scontata?

La polemica contro la presunta vittoria scontata del Si al Referendum costituzionale nasce dal fatto che il libro sopra menzionato, in un capitolo dedicato al Senato, spiega di cosa si tratta e quali sono le sue funzioni.

Per precisione, alla pagina 85, si legge che i componenti del Senato ’sono indicati dalle diverse Regioni in cui è suddiviso il territorio Italiano’. In questa pagina, la modifica dell’ordinamento istituzionale viene data per certa, per cui viene data per certa anche la vittoria del Si al Referendum.

La segnalazione è giunta anche al ’Comitato per il No’.

Cosa ha replicato la casa editrice in proposito a questa imbarazzante scoperta?

Nulla, semplicemente non ha replicato. Gli esperti ipotizzano che si sia semplicemente tentato di fornire alle scuole un testo quanto più aggiornato possibile, in previsione della rivoluzione che potrebbe arrivare.

Ma i sondaggi restano ballerini. La vittoria del SI’ non è poi così scontata.

Siamo sicuri che gli editori siano stati lungimiranti?

Ci si chiede cosa ne sarebbe del testo di ’Imparo Facile’ se alla fine fosse proprio il NO a vincere alle urne. Finirebbe sicuramente al macero.

A decidere il destino dell’Italia (e a questo punto anche del libro della Cetem) saranno gli italiani con il loro voto del 4 dicembre.


- visita la pagina iniziale del sito Nonunodimeno e fai una donazione on line : www.nonunodimeno.net
- pagina facebook: www.facebook.com/associazionenonunodimeno/

Data ultima modifica: 2 novembre 2016