IIS COCCONI PARMA

“L’obbedienza non è più una virtù” ci insegnava don Lorenzo Milani con la propria risposta ai cappellani militari. E, se consideriamo il numero di "cappelle" fatte in materia di sicurezza, Cristiano Casa un po’ cappellano può essere considerato. Lo è honoris causa, per così dire.

IL FATTO: ieri mattina l’Oltretorrente si è svegliato con un piccolo e apparentemente insignificante gesto da parte dell’amministrazione comunale ( leggi qui: Fioriere alla Scuola Cocconi: http://www.rossoparma.com/index.php/cronaca/cronaca-citta/15304-parma-un-colpo-letale-allo-spaccio-di-droga-in-oltretorrente-fioriere-sulle-panchine-della-scuola-cocconi ).

Essenzialmente il muretto dell’Istituto (in effetti poco) Comprensivo Cocconi è stato ricoperto di fioriere affinché nessuno si possa più sedere su di esso. Un’iniziativa targata Effetto Parma al 100%, visto che ha coinvolto i CCV del Cittadella, “feudo” pizzarottiano attraverso Nadia Buetto (oggi candidata proprio in quella lista).

La segnalazione, pubblicata dal nostro quotidiano, ha suscitato un’onda di indignazione da quasi 200 condivisioni dirette da sito, circa 150 da Facebook (comprendendo le condivisioni da condivisione) e 400 da Whatsapp. Una protesta ed un biasimo che ha coinvolto parecchie migliaia di parmigiani, piuttosto delusi da questa ennesima idea “alla Gentilini” dell’assessore, anch’esso candidato nelle fila di Effetto Parma. Va da sé che a tre giorni dal voto questo assuma anche una valenza politica.

AZIONE DIRETTA: qualcuno deve aver ritenuto insopportabile che quest’onta fosse perpetrata proprio a ridosso della piazza dedicata a Guido Picelli , e memore delle lezioni di disobbedienza civile e nonviolenta giunte da Barbiana, è entrato in azione nella notte. Niente, per l’appunto, di cruento: semplicemente sono state sbullonate le imbragature e riposte delicatamente le fioriere ai piedi del muretto.

La scritta degli anonimi autori ne racconta le motivazioni: “questa azione semplice e diretta – vi si legge – vuole ridare a tutti i culi il diritto ed il piacere di sedersi qui, a tutte le persone il diritto ed il piacere di sedersi ed incontrarsi senza impedimenti, e per non lasciare il posto solo a coloro che sono soliti sedersi su comode poltrone”.

Invitare i cittadini ad emulare le gesta degli anonimi ribelli sarebbe probabilmente violare una qualche legge relativa all’istigazione, perciò ci limiteremo a considerare che, ad occhio e croce, per sbullonare le fioriere occorra dotarsi di chiave da 10 e di forza d’animo. Magari, se lo ritiene, Cristiano Casa potrebbe dare all’ex assessore ubaldo-vignaliano Balestrieri quasi 200 mila euro affinché organizzi un Flora Flora street garder festival, così saremo tutti contenti.

Un articolo di Cristiano Antonino 08 06 2017

www.rossoparma.com


Associazione Nonunodimeno: visita il nostro sito www.nonunodimeno.net - DONA ORA!

- Condividi e metti MI PIACE sulla pagina facebook:

www.facebook.com/associazionenonunodimeno/

-  segui su twitter: https://twitter.com/nonunodimeno

#nonunodimeno

Informazioni: info@nonunodimeno.net

Data ultima modifica: 10 giugno 2017