AUGURI SOSPESI

AUGURI SOSPESI...

Ai “miei” studenti, ai genitori, ai colleghi tutti, docenti ed ATA, del “mio” liceo, agli amici, volontari, dell’associazione NonUnodiMeno ...

Certo questo 2020 sarà ricordato da tutti noi come un annus horribilis, per l’epidemia di Coronavirus, le ferite che ha lasciato, la limitazione delle libertà individuali, la crisi economica globale, la sospensione degli spostamenti, dei viaggi e dei momenti di convivialità e per i cambiamenti che obbligatoriamente il nostro modo di vivere ho dovuto affrontare, di certo diventerà un anno da citare sui libri di Storia, ma ce lo stiamo lasciando alle spalle.

Io lo ricorderò come l’anno più corto che abbia mai vissuto, un “anno sospeso”, passato in una specie di bolla, come se fossi un pesce rosso nella boccia, che osserva il mondo fuori filtrato, distorto, soprattutto lento e galleggiante, irreale. Senza di voi, in una scuola aperta ma vuota dal 23 febbraio, con una parentesi tanto breve a settembre/ottobre da vederla offuscata.

Ed è proprio in questa contraddizione tra la lentezza di una vita rarefatta, e il fluire di giorni sempre eguali, che i mesi son passati con velocità inaudita; siamo di nuovo a Natale e mi sembra di aver festeggiato il Natale solo qualche settimana fa. Mesi passati a capire con chi stiamo combattendo, chi siamo diventati e cosa saremo, visti i cambiamenti sostanziali al nostro modo di vivere ma volati via in un soffio.

Non è questa la sede per fare previsioni sociologiche ed economiche, per parlare di complotti politici o subdoli tentativi di dominare il mondo, io voglio tornare a percepire il passare dei giorni pieni di cose, persone, avvenimenti, pieni di scuola vera, pieni di voi.

Non voglio più sentirmi a metà, in un eterno attimo anestetizzato dalla paura o dall’attesa di un evento risolutore; voglio riprendermi i nostri giorni problematici, faticosi, stancanti, felici e no, perché preferisco essere immersa in una realtà complicata, piuttosto che in un tempo sospeso e indefinito. Voglio la Scuola, voglio esserCi, voglio che Voi tutti Ci siate...

Vi aspetto nel “nostro” liceo il 7 gennaio, il 50%, il 66% , il 75%, TUTTI... per ripartire in presenza ed ESSERE SCUOLA!

Buone feste “sospese” a tutti e buon 2021!

La “vostra” Preside Giovanna Mezzatesta

Liceo Bottoni Milano

Data ultima modifica: 27 dicembre 2020