GESTIRE L’INSUCCESSO SCOLASTICO

Chi può aiutare un ragazzo in difficoltà a scuola?

«L’insuccesso scolastico di un alunno non è un evento che riguarda solo lui, ma rappresenta la scena finale di una storia che ha come protagonisti anche i genitori e gli insegnanti».

Non essere brillante a scuola crea una vera e propria relazione di colpe tra il ragazzo e i suoi adulti di riferimento.

Protagonisti di questo triangolo educativo sono:

L’alunno/studente che ha il compito fisiologico di evolversi, di separarsi e di identificarsi. Nell’età dell’adolescenza lo studente entra in crisi a causa delle trasformazioni relative alla sua pubertà. Comincia la sua sofferenza che trova talvolta la prima via d’uscita proprio nell’insuccesso scolastico.

Il gruppo familiare ha il compito di mantenere e far evolvere i legami tra le generazioni. Madri e padri così si liberano da sensazioni spiacevoli del loro passato trasferendo tutto sui loro figli.

Il docente ha il compito di seminare nell’alunno cultura e umanità.

Come i genitori possono aiutare i propri figli in difficoltà?

Questa è sicuramente la prima domanda alla quale risponderà Paola Scalari martedì 21 febbraio 2017 alle 18,00.

Per iscriversi al webinar e porre le vostre domande cliccare qui:

http://www.edizionilameridiana.it/webinar/webinar_scalari-rendimento-scolastico/

Per ricevere informazioni sulle modalità di iscrizione ai webinar è possibile anche scrivere a genitoriinrete@edizionilameridiana.it


- visita la pagina iniziale del sito Nonunodimeno e DONA adesso:

www.nonunodimeno.net

- metti MI PIACE sulla pagina facebook:

www.facebook.com/associazionenonunodimeno/

#nonunodimeno

Informazioni: info@nonunodimeno.net

#rendimentoscolastico

Data ultima modifica: 21 febbraio 2017