I PIU’ LETTI: I nuovi poteri dei presidi. La nuova impotenza dei docenti.

Le cronache scolastiche degli ultimi tempi ci hanno consegnato l’aggettivo contrastivo, associato ai docenti. L’aggettivo balzato fuori da una slide di un corso della Associazione Nazionale Presidi. Il contesto: “mano libera nei confronti dei docenti contrastivi”.

- Ripubblichiamo un approfondimento di Antonio Vigilante, insegna filosofia a scienze umane a Siena.

19 settembre 2017

Otto milioni di studenti tornano tra i banchi di una scuola di classe

Addio uguaglianza. Istituti riaperti in sei regioni, entro venerdì in tutte le altre. Meno 100 mila iscritti in tre anni, 774mila tra dieci. Ma restano le «classi pollaio». 234 mila alunni disabili. È record. Un terzo dei docenti di sostegno è precario. Flc-Piemonte: 12 mila euro in media, tanto lo Stato ha espropriato in sette anni di blocco dei contratti agli insegnanti, i meno pagati d’Europa.

13 settembre 2017

LIP SCUOLA: 8 settembre depositata la Legge per la Scuola della Costituzione

È stata un’estate di lavoro.

Abbiamo cercato di adempiere all’impegno preso a conclusione dell’assemblea del 22 gennaio scorso, durante la quale è stato discusso e rielaborato il testo della LIP.

Ora, dopo un’opera di revisione e di verifica tecnico-formale, la proposta è stata depositata in Cassazione l’8 settembre alle ore 11.00.

11 settembre 2017

FRANCO LORENZONI: "Come fare della scuola un pronto soccorso culturale"

«La verità è che in Italia, dall’introduzione della Media unica 55 anni fa, non si è mai investito in modo adeguato e coerente perché la scuola divenisse un reale volano di ascensione e rimescolamento sociale».

È questa la sentenza di Franco Lorenzoni, maestro di Giove, vicino Terni, e educatore molto seguito, che ha fondato nel 1980 ad Amelia, in Umbria, la casa laboratorio Cenci, un centro di ricerca didattica che accoglie studenti e insegnanti da tutta Italia e li fa lavorare su temi scientifici, ecologici, e di inclusione.

L’intervista a Lorenzoni è un’analisi approfondita della scuola italiana nel momento in cui si attendevano i decreti attuativi della legge 107.

31 agosto 2017

SCUOLA: EMERGENZA PRESIDI

Sono 82 in provincia di Torino le scuole che nel nuovo anno non avranno un dirigente titolare e che saranno affidate a un reggente: una scuola su tre, dal momento che nell’area metropolitana, tra direzioni didattiche, medie, comprensivi e superiori, gli istituti sono 254. Mancano i dirigenti: 82 istituti costretti ad affidarsi a un reggente

3 agosto 2017

SCUOLA: VORREI ESSERE ROSA PARKS

Veronica è insegnante di inglese nella scuola pubblica da quattordici anni. Il suo stipendio è di 1500 euro al mese. In questa lettera spiega molto semplicemente perché la sua retribuzione le sembri, dice, non dignitosa.

28 luglio 2017

Fiction “Un posto al sole”: personaggi a favore della scuola privata, “voglio il meglio per mia figlia”

Quanto è accettabile che una fiction seguita da milioni di persone, realizzata sul servizio pubblico, sulla Rai, si ponga, almeno sino ad oggi, in questo modo a favore della scuola privata?
- E intanto il Governo oggi stanzia 500 milioni alle scuole paritarie: mentre la scuola pubblica annaspa con docenti che percepiscono stipendi tra i più bassi della categoria in tutta Europa e personale ridotto all’osso nelle segreterie delle scuole e negli uffici amministrativi...

24 luglio 2017

SCUOLE: mancano i fondi per le aperture estive Progetto a rischio flop `

«La Scuola al Centro» è rimandata a settembre.

Da settembre a oggi però è successo davvero di tutto.

Rimandata nei tempi, ma soprattutto nelle intenzioni.

Le proposte delle scuole ci sono, la graduatoria pure, però il progetto del Miur
- nato per contrastare la dispersione scolastica e favorire l’inclusione sociale

non prenderà il via prima di due mesi.

18 luglio 2017

"La buona scuola" aperta anche d’estate: posizioni a confronto

«Ormai nessuno fa più vacanze molto lunghe. Se va bene, una famiglia organizza, riesce a fare un paio di settimane. Ma, spesso, va male: e migliaia di giovani restano soli, abbandonati, in casa o, peggio, per strada». I nostri ragazzi, secondo voi, hanno troppe vacanze? Vi proponiamo due interventi:
- quello della sociologa Chiara Saraceno che ha acceso un forte dibattito sui social e quello su Orizzonte Scuola

11 luglio 2017

SCUOLE APERTE D’ESTATE: SI O NO?

Ospitiamo il parere di Enrico Galiano, insegnante

amato dagli studenti e seguito sui social, in libreria con "Eppure cadiamo felici", consapevole di attirarsi l’ostilità di buona parte dei suoi colleghi, spiega perché, a determinate condizioni, è favorevole all’apertura delle scuole d’estate...

8 luglio 2017

0 | 10 | 20 | 30 | 40 | 50 | 60 | 70 | 80 |...

Cerca nel sito

NonUnodiMeno-News

Link