AVVIO ANNO SCOLASTICO 2019/2020

Novità e questioni emergenti: cosa sapere prima della ripartenza.

scarica qui il fascicolo informativo

Care colleghe, cari colleghi,

è bene iniziare il nuovo anno scolastico non con auguri formali ma con un atto concreto che aiuti il lavoro che, come sempre, ci apprestiamo a svolgere con professionalità e competenza.

Per questo vogliamo offrire a chi è in prima linea nel lavoro scolastico, ai docenti, agli ATA ai dirigenti scolastici, uno strumento operativo che fa il punto sulle questioni aperte per la scuola al fine di favorire la discussione, le scelte e i percorsi da agire per la buona riuscita della nostra quotidianità scolastica.

Si tratta di un fascicolo con il quale, guidati dai valori inscritti nella nostra Costituzione ripresi dai nostri statuti di CGIL e FLC CGIL, ripercorriamo i punti alti del confronto sindacale del momento.

I docenti e i dirigenti scolastici troveranno spunti di riflessione e di orientamento in ordine alle questioni che più affaticheranno le scuole nei primi giorni di programmazione di inizio anno scolastico: il sistema nazionale di valutazione, la scuola digitale, la formazione, i fondi comunitari, gli esami di Stato, una tabella sinottica sulle prerogative attribuite dalle leggi e dal CCNL agli organismi di autogoverno della scuola e alle RSU in tema di contrattazione di scuola.

I DSGA e il personale ATA, oltre alle questioni comuni con il resto del personale, troveranno elementi di confronto e di azione nel ragionamento sui profili da rinnovare, sull’affermazione ed il potenziamento del concetto di comunità educante, sulla valorizzazione e la revisione delle singole figure contrattuali che da troppo tempo attendono il dovuto riconoscimento sul piano professionale e salariale.

È necessario partire dal Contratto, che per noi rimane, nonostante la crisi politica e anzi a maggior ragione in presenza della crisi politica, uno dei pilastri della nostra azione: Contratto inteso sia nel senso della integrale applicazione di quello vigente sia nel senso del suo rinnovo, dato che ormai è scaduto da un anno. Il Contratto per noi non è una generica rivendicazione, dal momento che lo consideriamo lo strumento indispensabile per dare qualità, flessibilità e rigore all’agire concreto di chi fa scuola. In questi anni abbiamo ascoltato lavoratori e lavoratrici ed abbiamo costruito sui loro bisogni la nostra piattaforma per il rinnovo: siamo pronti, forti del mandato che abbiamo ricevuto.

La tutela e lo sviluppo delle professionalità non può che passare attraverso il graduale raggiungimento degli standard salariali europei, se si vuole restituire prestigio sociale alla docenza e a tutto il lavoro scolastico, riconoscendone e valorizzandone le specificità.

Centrale è, inoltre, la rivendicazione della stabilizzazione del personale per il superamento integrale e definitivo del precariato.

In questo clima politico è essenziale, infine, la lotta senza tentennamenti ai tentativi di introdurre la cosiddetta autonomia differenziata per le regioni in materia di istruzione: non ci dobbiamo consentire nessun cedimento e nessuna disattenzione su una questione nodale che implica, se portata avanti, la dissoluzione della nostra unità nazionale e lo scardinamento dei valori fondanti del nostro vivere civile e sociale.

Viste le sfide che si prospettano, auguriamo a tutte ed a tutti di cuore buon lavoro e buon anno scolastico, assicurandovi la nostra presenza costante su tutti i luoghi di lavoro attraverso i nostri delegati sindacali, le RSU e i dirigenti sindacali territoriali.

Francesco Sinopoli - Segretario generale FLC CGIL 30 08 2019

Data ultima modifica: 3 settembre 2019