SUPPORTO SCUOLA: didattica a distanza

Carissime/i

Riceviamo dal Miur - da noi sollecitato - questa informativa rispetto alla mancanza di strumenti necessari per la didattica a distanza.

Ritengo particolarmente importante mettere a disposizione delle scuole computer e tablet perchè come dice la sociologa Chiara Saraceno è proprio in questa emergenza terribile che possono aumentare le diseguaglianze, grazie al fatto che alcune famiglie, nel periodo delle scuole chiuse, possono fornire il supporto economico e culturale, mentre altre famiglie non hanno la disponibilità di strumenti essenziali per la didattica a distanza

... DATI Ministero: 34% di famiglie non hanno computer o tablet).

In questo senso il nostro supporto agli studenti - in accordo con le scuole - può essere importante anche perchè il periodo di chiusura delle scuole andrà certamente oltre il 4 di Aprile per arrivare, si presume, ai primi di maggio - se tutto andrà per il meglio.

Nel rapporto che abbiamo cercato di instaurare con le diverse scuole che seguiamo, alcune hanno dato piena ed efficace attuazione alla didattica on-line con l’utilizzo di diverse piattaforme come Meet Google, mentre altre, a partire da alcuni dirigenti, si sono dimostrate molto restie ad avviare questo rapporto con gli studenti e dunque del tutto indifferenti anche alla nostra disponibilità di aiuto offerta generosamente.

Scrive il Miur: "le scuole che hanno segnalazioni di studenti senza mezzi e strumenti adeguati per partecipare alla didattica a distanza possono richiederli a supportoscuole@istruzione.it

Grazie alla collaborazione di tante aziende e alla Protezione civile il Ministero è in grado di provvedere."

Vi penso continuamente in questa situazione di necessaria ma forzata clausura e mi auguro soprattutto che la vostra salute sia buona. Un caro saluto

- Per l’Associazione NonUnodiMeno - Giansandro Barzaghi

Aggiornamenti qui: Ministero Istruzione

Data ultima modifica: 17 marzo 2020