MANIFESTO DIDATTICA INCLUSIVA

Presentato il 17 aprile 2020 in videoconferenza il “Manifesto per una didattica inclusiva”. Al lancio hanno partecipato i pedagogisti Massimo Baldacci dell’Università degli Studi di Urbino, Pietro Lucisano dell’Università di Roma “La Sapienza”, Elisabetta Nigris dell’Università di Milano Bicocca, Maria Angela Volpicella dell’Università degli Studi di Bari, Beppe Bagni, Presidente CIDI e Dario Missaglia, Presidente di Proteo Fare Sapere, che sono anche tra i primi firmatari del Manifesto.

Scarica e sottoscrivi il Manifesto

La FLC CGIL intende contribuire al dibattito in corso nel paese con una proposta pedagogica costruttiva. Il Manifesto, elaborato con la partecipazione di pedagogisti e docenti è stato presentato alla stampa dalla Segretaria Nazionale FLC CGIL, Graziamaria Pistorino, che ha ribadito: “Riteniamo che questo documento possa diventare un elemento di riflessione utile a comprendere che al centro della scuola c’è la sua specifica vocazione relazionale in presenza e che quanto si sta realizzando in questi giorni ha la funzione di sopperire al bisogno di colmare un vuoto”.

La crisi epidemiologica ha messo la scuola davanti ad una situazione inedita, l’ha costretta ad abbandonare, seppur temporaneamente, la sua essenza più vera: la socialità, la condivisione, la vicinanza quotidiana degli alunni e degli studenti. Ha reso gli insegnanti “insegnanti a distanza”, una sfida tutta nuova che si sta affrontando con enorme forza. Ma nonostante questo grande impegno per colmare la distanza imposta, la scuola vera, viva, la scuola dove incontrarsi e apprendere, manca a tutti.

La didattica a distanza mostra qui il suo limite: non può sostituire l’autentico rapporto educativo, quello fatto innanzitutto di presenza. Ed è una modalità che, come andiamo ripetendo dall’inizio di questa situazione emergenziale, accentua le differenze e penalizza i soggetti più deboli. È da intendersi dunque, essa stessa come emergenziale, perché mai potrà sostituire la relazione educativa che si stabilisce in classe. Ma proprio a partire dalla confermata insostituibilità della scuola in presenza si può prendere spunto per rimettere al centro l’insegnamento, le sue modalità e i bisogni di apprendimento delle nuove generazioni.

Infine, il Segretario generale della FLC CGIL, Francesco Sinopoli, ha dichiarato: “Chiediamo a pedagogisti, psicologi, docimologi, filosofi, ma soprattutto agli insegnanti e ai genitori di sottoscrivere il nostro Manifesto perché la didattica continui ad appartenere alla importante elaborazione scientifica e culturale che ha prestigiose radici e ramificazioni nel nostro Paese e non si trasformi in occasione di proficue operazioni di mercato e in sempre più marcata condizione di diseguaglianza”.

Puoi sottoscrivere il manifesto a questo link. Manifesto Didattica Inclusiva

Tra i primi firmatari

- Francesco Sinopoli, segretario generale FLC CGIL
- Aiello Carmen, Docente di Lettere, IC “Aldo Moro” - Guardavalle (CZ)
- Assalone Giuseppe, Docente secondaria di secondo grado - Cosenza
- Barberio Rosa, Docente scuola secondaria di II grado - San Giovanni in Fiore
- Barbieri Emanuele, saggista, formatore, già Dirigente Scolastico, già Dirigente Generale MIUR e Vice presidente del Consiglio nazionale della pubblica istruzione

- Barzaghi Giansandro, Presidente dell’associazione “Non uno di meno”
- Benvenuto Guido, Docente Ordinario di Pedagogia Sociale, Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione - Facoltà di Medicina e Psicologia - Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
- Berlinguer Luigi, già Docente e Rettore dell’Università di Siena, già Ministro della Pubblica Istruzione
- Betti Francesca, formatrice
- Bonzagni Maria, Marcella, docente scuola secondaria di secondo grado, I.I.S. “O. Vergani” Ferrara
- Borruso Francesca, Professore Associato di Storia della Pedagogia, Dipartimento Scienze della Formazione, Università degli Studi “Roma Tre”
- Causarano Pietro, Professore associato di Storia della pedagogia, Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) - Università degli Studi di Firenze
- Celiberti Tiziana, Docente nella scuola superiore ITC “F. Besta” - Ragusa
- Chiavacci Francesca, Presidente nazionale ARCI
- Chinnici Valentina, Docente di Lettere nella scuola secondaria, Presidente - C.I.D.I. (Centro Iniziativa Democratica Insegnanti) di Palermo e Consigliere Comunale del Comune di Palermo
- Corsini Cristiano, Professore Associato di Pedagogia sperimentale, Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi “Roma Tre”
- Covato Carmela, Professore ordinario di Storia della Pedagogia Dipartimento Scienze della Formazione, Università degli Studi “Roma Tre”
- Crescenza Giorgio, Docente e Dottore di Ricerca in Pedagogia De Anna Franco, già Dirigente Tecnico MIUR, saggista, formatore
- Ficara Lucio, Docente matematica e fisica, Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria
- Fiorucci Massimiliano, Professore Ordinario di Pedagogia Sociale e Interculturale. Direttore del Dipartimento Scienze della Formazione, Università degli Studi “Roma Tre"
- Forte Carlo, Docente scuola superiore di secondo grado IIS “Bruno—Franchetti” - Mestre (VE)
- Franceschini Giuliano, Professore Associato di Didattica e Pedagogia speciale Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia - Università degli Studi di Firenze
- Gallelli Rosa, Professore Associato di Didattica e Pedagogia Speciale, Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro"
- Gaudio Francesco, Docente di storia e filosofia, Liceo Scientifico “E. Fermi” di Cosenza
- Greco Patrizia, Docente di scuola secondaria di primo grado - Cosenza
- Guzzo Pietro Paolo, Docente di Scienze e Tecnologie elettriche ed elettroniche, IIS Balsano di Roggiano Gravina (CS) Imperatore Diana, Docente scuola secondaria di secondo grado, ITT “Guido - Dorso” - Avellino (AV)
- Impieri Giuseppe, Docente presso l’Istituto Magistrale Statale “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo (CS)
- Indellicati Ciro, Docente di scuola secondaria di primo grado - Bergamo
- Iosa Raffaele, già Ispettore tecnico MIUR, saggista, formatore
- Lisotti Pantaleone, Docente di sostegno, ITI “A. Russo”
- Lotti Patrizia, ricercatrice Indire
- Mancuso Pasquale assistente tecnico sede I.T.E. “G. Galilei” di Vibo Valentia
- Marasco Gernando, Docente scuola secondaria I grado, I.C. “Garibaldi-Buccarelli” di Vibo Valentia
- Mileto Maria Antonia, Docente di scuola secondaria di secondo grado, Liceo Scientifico Berto - Vibo Valentia
- Missaglia Dario, già Dirigente Scolastico, saggista, formatore e Presidente Nazionale di Proteo Fare Sapere
- Muraglia Maurizio, Docente di Lettere nella scuola superiore Esperto di questioni educative e didattiche
- Novara Daniele - pedagogista - direttore CPP (centro psicopedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti)
- Pastori Giulia Gabriella, Ricercatrice di Pedagogia speciale, Dipartimento di Scienze umane per la formazione, Università di Milano Bicocca
- Picone Giusto, Professore ordinario di letteratura latina, Università degli Studi di Palermo
- Prezzi Massimiliano, Docente di Lettere e Vicario del Dirigente presso - l’Istituto d’Istruzione “Marie Curie” di Pergine Valsugana (TN) e componente Consiglio del Sistema Educativo Provinciale di Trento
- Raffaella Massimo, Docente scuola secondaria di secondo grado - Genova
- Ranieri Andrea, Docente, saggista, formatore, già Senatore della Repubblica
- Ricciardi Mario, Professore Associato di Relazioni industriali, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali - Università di Bologna
- Riva Maria Grazia, Professore ordinario di Pedagogia generale e sociale, Dipartimento di Scienze umane per la formazione, Università di Bicocca
- Rossiello Maria Concetta, Ricercatrice in Didattica e Pedagogia speciale Dipartimento di Studi umanistici, Lettere, Beni culturali, Scienze della formazione dell’Università di Foggia
- Rovella Amelia Flavia, Docente di materie letterarie, latino, greco, Liceo Classico B. Telesio - Cosenza Sani Roberto, Professore ordinario di storia dell’educaz. Dipartimento di scienze della form. dei beni culturali e del turismo dell’Università di Macerata
- Santarone Donatello, Docente di Letteratura italiana e didattica della letteratura, Università degli Studi Roma Tre
- Sfriso Gian Luca, Docente pianoforte Liceo Musicale “Marco Polo” Venezia
- Tassella Renato, Docente di Lingua e cultura spagnola - Roma
- Tedesco Rosanna, Docente di italiano e lingue classiche, Liceo Classico “B. Telesio” - Cosenza
- Troncar Daniela, Docente Scuola Secondaria di secondo grado, I.S.I.S. “S. Pertini” Monfalcone Gorizia
- Vannini Ira, Professoressa ordinaria di Pedagogia sperimentale, Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin” - Università - degli Studi di Bologna Vossio Marianna, Docente - Cosenza
- Vulcano Marco, Docente scuola secondaria di secondo grado, IISCA Terni
- Zecca Luisa, Ricercatrice di Pedagogia speciale, Dipartimento di Scienze umane per la formazione, Università di Milano Bicocca

- Allegato: Manifesto Didattica Inclusiva

PDF - 420.6 Kb
Data ultima modifica: 17 aprile 2020