I diritti non vanno in quarantena: APPELLO a Regione Lombardia

FIRMA ANCHE TU L’APPELLO A REGIONE LOMBARDIA 🔴 “I DIRITTI NON VANNO IN QUARANTENA”

Come studenti e studentesse delle scuole e delle università lombarde pensiamo che la nostra Regione debba tutelare i nostri diritti durante e oltre l’emergenza. Per questo abbiamo elaborato un appello con 5 proposte:

1️⃣ DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO: chiediamo, visto lo slittamento delle sessioni d’esame, un ripensamento dei criteri di merito per accedere alle borse con un abbassamento del quantitativo di CFU e CFA richiesti. Chiediamo l’abbassamento del numero di CFU/CFA richiesti per ottenere la borsa di studio, senza prorogare le scadenze stabilite, e l’erogazione di contributi una tantum per i pasti e gli affitti dei borsisti fuorisede. 2️⃣ DIRITTO ALLO STUDIO PER LE SUPERIORI: chiediamo per questa crisi di allargare l’accesso alle risorse regionali d’emergenza agli over 16 e ampliare la copertura sull’e-learning dall’80% al 100%. Sarà necessaria, oltre l’emergenza, una vera e propria Legge Regionale sul diritto allo studio. 3️⃣ SUPPORTO PSICOLOGICO: chiediamo di garantire sportelli psicologici in ogni scuola e università, insieme a percorsi comunitari per le scuole superiori. Servirà inoltre rifinanziare le ASL e le ATS che offrono servizi di psicoterapia ai cittadini. 4️⃣ TRASPORTI: chiediamo di garantire i rimborsi per i mesi di non utilizzo. Servirà poi riformare i trasporti, oltre l’emergenza, secondo i principi di salute per tutte e tutti e di gratuità per le fasce meno abbienti. 5️⃣ AFFITTI: chiediamo, analogamente a quanto fatto in altre regioni, un fondo affitti regionale, l’aumento delle residenze universitarie, l’inserimento di un massimale sugli affitti per far fronte all’emergenza e di tasse sugli immobili sfitti.

LINK IN BIO:

▶️ per firmare l’appello e sottoscriverlo https://bit.ly/3eB16Oh ▶️ per leggere l’appello per intero https://bit.ly/2RRYGBg

#dirittinquarantena

Data ultima modifica: 20 aprile 2020